martedì 7 gennaio 2014

La poltrona DIAMOND del designer BERTOIA


Poltrona Diamond
La poltrona Diamond è uno di quegli oggetti che si è meritato un posto nell’olimpo del design, facendo la storia del design stesso e divenendo punto di riferimento e ispirazione per molti professionisti o aspiranti tali; vincitrice di riconoscimenti quali “Designer dell’anno USA” nel 1955, il ”Certificate of Merit, American Institute of Architets” e “Premio del Design Center di Stoccarda” nel 1962, è ricercata e desiderata oggi come all’epoca in cui fu commercializzata per la prima volta.

Disegnata da Harry Bertoia (Arieto Bertoia) nel 1952 fu, all'epoca della realizzazione, una novità assoluta, non solo per la linea ma anche e, soprattutto, per la scelta dei materiali realizzativi; con questa poltrona, per la prima volta si creò un complemento d’arredo interamente in metallo, la struttura è infatti in tondino d’acciaio antigraffio con finitura cromata lucida e piedini in plastica.

I fili metallici si dispongono e intrecciano formando, nell’insieme, una “figura” che ricorda quella di un diamante; leggera e robusta al tempo stesso, ha una seduta larga che offre comodità a chi la utilizzi.
Le linee essenziali della poltrona Diamond la rendono perfetta in un ambiente moderno o di design il quale, grazie al suo inserimento, viene arricchito ed esaltato;  non è un caso che Bertoia, la considerasse come una vera e propria scultura “per lo più fatta d’aria”. Di fatto, può essere considerata tale e lo si nota da qualsiasi angolazione la si guardi.

Utilizzata dalla sua creazione in ambienti pubblici e privati, ha sempre stupito per la sua semplicità e comodità; oggi ne sono prodotte  di 3 tipi differenti: la classica, una versione più grande, e una per bambini, di dimensioni pari al 75% dell’originale.

Può essere acquistata con rivestimento completo, togliendole però quella caratteristica che l’ha resa famosa, adorata, che l’ha fatta diventare un’icona e per cui Bertoia ne andava tanto fiero, quella struttura in ferro, una rete che le conferiva leggerezza, lasciando percepire che al suo interno l’aria potesse fluire ed attraversarla liberamente.

Chi preferisce esporla mostrando la sua vera essenza può acquistare il cuscino di seduta, intercambiabile e disponibile in una vasta gamma di colori; per poterlo cambiare, a seconda dell’umore e del momento, lo potrà fare semplicemente slacciando e allacciando i ganci di fissaggio.

1 commento:

I commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
loading...