lunedì 24 febbraio 2014

Artemide di Eclisse


Artemide Eclisse

Artemide di Eclisse può essere considerata uno di quegli oggetti di design che hanno fatto la storia e difficilmente vengono affossati dal mercato e dalle nuove tendenze; sempre di moda, sempre ricercata e amata anche per il suo aspetto vintage, è conosciuta in tutto il mondo e non smette di essere acquistata per impreziosire ambientazioni di design e studi professionali.

Disegnata nel 1965 da Vico Magistretti, vinse nel 1967 il Compasso d’Oro regalando così ad Artemide, a soli 6 anni dalla fondazione, il primo prestigioso riconoscimento; nel tempo il suo successo l’ha condotta a essere esposta in maniera permanente nei più importanti musei di arte e design del mondo.

Semplice nelle linee, dalla forma morbida e bombata si ispira alle lanterne per svolgere una funzione essenziale, illuminare piccoli ambienti come camere da letto, studioli o angoli lettura; la si può appoggiare su un tavolino, scrivania, comodino oppure, in alternativa installarla a parete.



E’ composta da 3 semisfere, l’una posta alla base, un’altra fissa e una scorrevole che “apre e chiude” la lampada permettendo di bilanciare la quantità di luce desiderata e il suo orientamento; questo scorrimento simula il fenomeno dell’eclisse, per verificarlo è sufficiente accendere la luce e, partendo dalla posizione in cui è completamente aperta, far scorrere lentamente la semisfera osservando come gradualmente la luce si oscura fino a scomparire definitivamente.

Vico Magistretti
In metallo verniciato è al momento prodotta in 3 differenti colorazioni: bianco, grigio e arancio.

Non particolarmente grande, misura infatti 18 centimetri in altezza e 12 centimetri in profondità, regala una perfetta coniugazione tra forma e funzionalità mentre, al suo interno è possibile utilizzare una lampadina da 25W di forma sferica.

Completamente manuale (l’interruttore ON/OFF è sul cavo), è rimasta fedele al concetto di semplicità e funzionalità che l’ha resa celebre perciò, nel tempo, non ha subito modifiche, se non nei colori che sono talvolta cambiati; per questo motivo è possibile a volte trovare presso alcuni negozi vintage, modelli Eclisse di altre tonalità, giallo, per esempio.

Il prezzo non è particolarmente elevato, considerato il fatto che è entrata a far parte della storia del design ed è esposta in musei e gallerie, poco più di 100 euro sono un ottimo investimento.


1 commento:

I commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
loading...