lunedì 22 luglio 2013

Come organizzare un trasloco


Quando si decide di traslocare, si va generalmente incontro a un grande stress che può essere evitato tramite alcuni piccoli accorgimenti; la parola chiave, per un trasloco perfetto è solo una: organizzazione.

La prima cosa da fare è prendersi del tempo e decidere in che modo procedere; scatole e scatoloni di varie dimensioni sono essenziali per imballare e trasportare facilmente biancheria, oggetti e tutto ciò che possono contenere. E’ importante piegare bene ed eventualmente porre in sacchetti o coprire con carta velina la biancheria mentre, per gli oggetti, soprattutto quelli più fragili, si può acquistare dell’imbottitura ecologica, plastica antiurto (pluriball, quella con le bolle) o avvolgere con più fogli di giornale da fissare poi con scotch da imballo. Bicchieri, tazze, vasi di cristallo andranno poi riempiti con del materiale da imballo o semplice carta per evitare che il vuoto interno possa rendere ancora più fragile l’oggetto.

Con nastro devono anche essere ben chiusi gli scatoloni su cui deve poi essere apposta l’etichetta indicante ciò che è contenuto o, in alternativa, è possibile scriverlo direttamente usando un bel pennarello a punta grossa; per non fare confusione, è consigliabile dividere gli scatoloni riempiendoli non alla rinfusa perciò, i mestoli non andranno con i soprammobili della camera da letto ma con altri oggetti della cucina. In questo modo, quando li apriremo avremo a portata di mano tutto quello che và in quel locale e ottimizzeremo i tempi.

Gli indumenti che potrebbero rovinarsi o “prendere la piega sbagliata” possono essere posti in custodie e appesi su appendiabiti telescopici, meglio se con rotelle, in modo da poterli spostare agilmente. Un carrellino con ruote, quello utilizzato solitamente per carico/scarico aiuta a trasportare gli scatoloni riducendo il numero di viaggi e facendo meno fatica. Ricordate però di mettere le scatole più pesanti sotto e fate attenzione a quando lo sollevate per partire, con una mossa sbagliata potrebbe rovesciarsi in avanti.

C’è da tener presente, in ogni caso, che il peso di ogni scatola non dovrebbe superare i 20 chili e, per evitare problemi si dovrebbe indicare il lato superiore e inferiore di ogni scatola per evitare di rovesciare ciò che invece non dovrebbe mai essere capovolto.

Scatole con oggetti assolutamente necessari come farmaci, documenti o indispensabili per l’igiene dovranno essere rinchiusi per ultimi in un ultima scatola così li si potrà tenere a portata di mano fino all’ultimo momento. A questo punto, se si farà tutto da soli, sarà necessario aver già da tempo previsto il noleggio di un furgone e aver a disposizione teli per proteggere i mobili nel trasporto; nel caso in cui invece ci si affidi a un’impresa, è raccomandabile far trovare tutto pronto ed aver già preso accordi per evitare ritardi e malintesi che potrebbero interferire con il lungo lavoro di preparazione.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
loading...